Casapound, scontri a Genova

Un comizio degli estremisti di destra innesca la reazione degli attivisti antifascisti e scontri con la polizia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È di almeno 5 feriti, fra i quali anche un giornalista e due carabinieri, il bilancio degli scontri fra polizia e dimostranti antifascisti, che sono esplosi giovedì a inizio serata a Genova.

Tensione esplosa nel centro della città
Tensione esplosa nel centro della città (keystone)

Gli incidenti si sono verificati a seguito di un comizio elettorale di Casapound in una piazza del capoluogo ligure, città simbolo della Resistenza. Intorno alla zona, blindata dalle forze dell'ordine, si sono svolte due manifestazioni di protesta contro la formazione di estrema destra.

Cariche di polizia e lacrimogeni
Cariche di polizia e lacrimogeni (keystone)

I dimostranti hanno tentato di forzare il blocco, lanciando pietre, bottiglie e petardi. Ha così fatto seguito una carica da parte della polizia, che ha fatto anche ricorso ai lacrimogeni. Due ragazzi sono stati sottoposti a fermo di polizia.

ANSA/ARi

Condividi