Colpo grosso delle autorità russe (keystone)

Cocaina tra scatole di pesce

Le autorità russe sequestrano 400 chilogrammi di droga nascosta in un container nel porto di San Pietroburgo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La polizia e le guardie doganali russe hanno sequestrato mercoledì 400 chilogrammi di cocaina al porto di San Pietroburgo. La droga era nascosta in un container, al cui interno c’era del pesce in scatola, proveniente dall’Ecuador. Stando alle autorità, sul mercato lo stupefacente avrebbe avuto un valore di oltre 69 milioni di franchi.

ATS/bin
Condividi