Michael Cohen
Michael Cohen (keystone)

Cohen testimonia contro Trump

L’ex avvocato del presidente statunitense alla Camera dei rappresentanti: "È un truffatore". Da Hanoi l’inquilino della Casa Bianca replica: “Sta mentendo”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Io so chi è Donald Trump. È un razzista, un truffatore, un imbroglione": è uno dei passaggi dell'intervento con cui l'ex legale del presidente degli Stati Uniti, Michael Cohen, ha aperto mercoledì la sua testimonianza davanti ai membri della Commissione di vigilanza della Camera.

Il testo è stato anticipato dal New York Times. "Ho chiesto a questa commissione che la mia famiglia sia protetta dalle minacce presidenziali", afferma Cohen. "Sono qui per spiegare agli americani cosa conosco sul presidente Trump", aggiunge dicendosi pronto a mostrare diversi documenti.

RG 07.00 del 28.02.2019 La corrispondenza di Emiliano Bos
RG 07.00 del 28.02.2019 La corrispondenza di Emiliano Bos
 

E ancora: Trump spinse Cohen a mentire sul progetto di una Trump Tower a Mosca, progetto che andò avanti anche durante la campagna elettorale del 2016, riferisce l'ex legale del presidente sottolineando come non fu un ordine esplicito: "Io stavo negoziando per lui in Russia, ma lui mi guardò negli occhi e mi disse che non c'era alcun business in Russia. Poi andò fuori e mentì agli americani affermando la stessa cosa. In questo modo stava dicendo anche a me di mentire".

Il magnate ha mentito sui negoziati con Mosca sulla Trump Tower perché non si aspettava di vincere le elezioni, sostiene Cohen spiegando come "Trump si è candidato solo perché vedeva nella campagna elettorale una grande opportunità di marketing per rendere più grande non il paese ma il suo marchio. Non aveva alcuna intenzione di guidare il paese e non si aspettava nemmeno di vincere le primarie. Disse 'sarà la più grande campagna commerciale della storia della politica'".

In merito agli incontri con agenti russi ai quali - ricorda - partecipò anche il figlio di Trump Donald Junior, l'ex legale del presidente dichiara di non sapere "se Donald Trump abbia colluso, ma ho i miei sospetti".

Russiagate, cosa è successo fino ad ora

Russiagate, cosa è successo fino ad ora

TG 12:30 di mercoledì 27.02.2019

 

"Mente per avere una pena ridotta"

Donald Trump, da Hanoi dove ha incontrato il leader nordcoreano Kim Jong-un, ha dichiarato tramite Twitter: “Michael Cohen era uno dei molti avvocati che mi ha rappresentato (sfortunatamente). Aveva anche altri clienti. È appena stato radiato (dall'albo degli avvocati) dalla Corte suprema per falso e frode. Ha fatto brutte cose non legate a Trump. Sta mentendo per ridurre la sua condanna in carcere".

USA, la dichiarazione di Cohen

USA, la dichiarazione di Cohen

TG 20 di mercoledì 27.02.2019

Il commento di Andrea Vosti

Il commento di Andrea Vosti

TG 20 di mercoledì 27.02.2019

 
ATS/ludoC
Condividi