La statua di Cristoforo Colombo
La statua di Cristoforo Colombo

Colombo torna... in piedi

Il monumento, rimosso nel 2013 dala Casa Rosada, è stato innalzato all'aeroporto di Buenos Aires

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Di nuovo in piedi davanti al Rio de la Plata a Buenos Aires. Il monumento di Cristoforo Colombo, rimosso nel 2013 da una piazza antistante la Casa Rosada, è stato innalzato mercoledì nella zona della Costanera Norte della capitale argentina.

Il grande complesso monumentale è stato ricollocato in un'area chiamata Puerto Argentino, davanti all'aeroporto metropolitano di Buenos Aires.

La statua era stata spostata il 29 giugno del 2013, dopo l'annuncio del governo peronista di Cristina Fernandez di Kirchner di volerla sostituire con un altro monumento, quello della eroina boliviana Juana Azurduy. Pare d'altra parte che la decisione sia stata presa dopo una visita alla Casa Rosada dello scomparso presidente venezuelano Hugo Chavez, che osservando da una finestra la statua definì Colombo "un genocida".

Il monumento è stato quindi smantellato e restaurato. Opera dello scultore fiorentino Arnaldo Zocchi, la statua (quasi 40 tonnellate di marmo di Carrara, alta poco più di sei metri) era stata donata all'Argentina il 15 giugno del 1921 dagli italiani approdati nel paese con la grande ondata emigratoria di quegli anni.

ats/joe.p.

Condividi