Il misterioso virus ha già ucciso complessivamente nel mondo 1'370 persone
Il misterioso virus ha già ucciso complessivamente nel mondo 1'370 persone (keystone)

Coronavirus, primo caso in Africa

Un contagiato in Egitto, non aveva sintomi. E' allarme per il continente: il sistema sanitario è fragile e sono pochi i centri per la diagnosi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ministero della Salute egiziano ha annunciato venerdì di aver registrato il primo caso di coronavirus nel continente africano. La persona infettata non è egiziana, ma non se ne conosce ancora la nazionalità. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è stata informata e il paziente, che non aveva "sintomi", è stato trasferito in ospedale e messo in quarantena.

Il caso ha scatenato la preoccupazione internazionale perchè il continente ha un sistema sanitario fragile e dispone di ben pochi laboratori in grado di diagnosticare il nuovo virus misterioso proveniente dalla Cina. L'Africa ha forti legami commerciali con Pechino; l'Egitto, in particolare, aveva sospeso i voli della sua compagnia di bandiera con la Cina dall'inizio di febbraio e circa 300 egiziani sono stati evacuati a febbraio da Wuhan, la città cinese all'epicentro dell'epidemia, e messi in quarantena per 14 giorni.

Intanto, in Cina, dove si concentra il 99,9% dei decessi registrati nel mondo, il virus ha infettato ufficialmente quasi 60'000 persone e causato 1'367 morti. Finora, solo il Giappone e le Filippine hanno registrato decessi sul proprio territorio.

Secondo la mappa elaborata dalla Johns Hopkins University, a fronte di 1'370 decessi complessivi nel mondo, ci sono stati anche 6'292 casi di guarigione.

Gli effetti della pandemia

Gli effetti della pandemia

TG 20 di venerdì 14.02.2020

 
AFP/M. Ang.
Condividi