Gli effetti devastanti dell'uragano Ian sull'isola di Cuba (Keystone)

Cuba al buio per Ian e la Florida trema

L'uragano ha provocato un immenso blackout nell'isola caraibica ma non ha causato vittime. Ora punta dritto sullo Stato americano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cuba è precipitata nell'oscurità mercoledì notte a causa di una diffusa interruzione di corrente a causa dei danni alla sua rete elettrica causati dall'uragano Ian, che non ha causato vittime e ora sta minacciando la Florida. Il Paese è "senza servizio elettrico", ha twittato la compagnia elettrica statale Union Eléctrica, spiegando questo blackout nazionale con il passaggio dell'uragano di categoria 3 che ha devastato l'ovest dell'isola.

Il "centro di Ian dovrebbe spostarsi nel sud-est del Golfo del Messico in poche ore, passare a ovest dell'arcipelago delle Keys" a sud della Florida, "e poi avvicinarsi alla costa occidentale della Florida (…) mercoledì sera", ha annunciato dal canto suo l'American National Hurricane Center (NHC). In precedenza, aveva avvertito che il fenomeno era considerato un "uragano intenso estremamente pericoloso".

Nello Stato americano ci si prepara intanto all'arrivo di Ian. Il presidente statunitense Joe Biden martedì ha chiamato il governatore della Florida Ron DeSantis per discutere "dei passi che il Governo federale deve fare per aiutare lo Stato a fronteggiare l'uragano ". Il presidente e il governatore repubblicano hanno concordato di "continuare a cooperare".

Dal canto suo, il sevizio meteorologico nazionale ha reso noto che l'uragano scatenerà venti fino a 209 km/h e che passerà a ovest delle Keys per poi toccare terra a Port Charlotte, a sud di Sarasota, sulla costa occidentale della Florida.

ATS/AFP/EnCa
Condividi