Dieselgate, le emissioni non diminuirebbero neppure dopo l'update
Dieselgate, le emissioni non diminuirebbero neppure dopo l'update (keystone)

Dieselgate, misure inefficaci

Due media tedeschi dubitano delle reali diminuzioni delle emissioni inquinanti dei motori VW coinvolti nello scandalo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'aggiornamento software predisposto da Volkswagen per le auto coinvolte nel dieselgate non risolve il problema delle alte emissioni inquinanti. Lo sostengono lo Spiegel e la tv pubblica Zdf, che citano documenti interni della casa tedesca.

Sin dall'inizio, spiegano i due media, VW non avrebbe avuto l'obiettivo di ridurre drasticamente, con l'update, le emissioni di ossidi di azoto: in un documento del novembre del 2015 la stessa VW ha definito gli obiettivi di riferimento delle emissioni che i modelli diesel dovrebbero rispettare dopo l'aggiornamento software.

Tali valori risultano da 3 a 5 volte superiori a quelli limite. Invece dei 180 mg NOx per chilometro, le auto dovrebbero emettere su strada, ad update avvenuto, tra 540 e 900 mg/km. Solo nei test di laboratorio ufficiali, VW dovrebbe rispettare i valori limite. I valori di riferimento fissati da VW sarebbero stati concordati con la motorizzazione tedesca (sottoposta la Ministero dei trasporti). Anche dopo l'aggiornamento, sui veicoli diesel risultano presenti dei "defeat devices", che sono però stati classificati come leciti dalla motorizzazione.

ATS/Swing

Condividi