Lotta alla violenza sulle donne torna fra le priorità
Lotta alla violenza sulle donne torna fra le priorità (keystone)

Donne più protette in Marocco

Varata una legge per punire le molestie sessuali, per le quali si rischia fino a tre anni di carcere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Chi importuna le donne per strada, d'ora in poi può finire in galera in Marocco. È il portavoce del governo Mustapha El Khafi che annuncia sabato la decisione al termine di un consiglio dei ministri agguerrito.

Ad un anno e mezzo dalla presentazione del disegno di legge, la lotta contro la violenza sulle donne torna in cima alle priorità. La pena prevista arriva a un massimo di 25 anni di carcere e per la prima volta in un testo di legge marocchino compare anche l'espressione "molestie sessuali" per le quali si rischiano fino a tre anni.

Il portavoce del governo sottolinea l'importanza della decisione, che si inserisce in un quadro giuridico più complesso a protezione delle donne vittime di violenza.

ATS/ludoC

Condividi