Entrare... mettendoci la faccia

Al parco Universal Studios in costruzione a Pechino non serviranno biglietti e contanti, penserà a tutto il riconoscimento facciale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Pechino è in costruzione un nuovo parco divertimenti Universal Studios, che aprirà nel 2021, ma a stupire per ora è soprattutto il sistema di ammissione dei visitatori annunciato giovedì in conferenza stampa. Per entrare non servirà infatti un biglietto, ma tutto sarà gestito da un sistema di riconoscimento facciale.

All'interno del parco, le telecamere di riconoscimento facciale collegate alla piattaforma di pagamento elettronico Alipay di Alibaba, il gigante cinese del commercio online che farà parte del parco, permetteranno ai visitatori anche di aprire gli armadietti, fare acquisti e pagare i pasti.

La tecnologia di riconoscimento facciale sta guadagnando consensi in tutta la Cina, dove viene utilizzata per molti scopi, dalle casse dei supermercati alla sorveglianza. Nonostante i ricercatori abbiano più volte sollevato i dubbi e i rischi per la privacy legata alla raccolta di dati, i consumatori sembrano infatti apprezzare questa nuova tecnologia.

AFP/dielle
Condividi