La decisione del Kosovo di creare un proprio esercito finirà all'ONU (keystone)

Esercito del Kosovo all'ONU

Lunedì il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite discuterà della creazione da parte di Pristina di una propria forza armata

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La seduta del Consiglio di sicurezza dell’ONU chiesta con urgenza dalla Serbia, dopo la decisione del Kosovo di creare un proprio esercito regolare è in calendario per lunedì. Sul formato della riunione tuttavia non vi sarebbe accordo, con i Paesi occidentali che sono a favore di una seduta a porte chiuse mentre la Russia si oppone.

Il presidente serbo Aleksandar Vucic, confermando venerdì sera la richiesta di una riunione urgente del Consiglio di sicurezza, aveva detto di essere disposto a recarsi lui stesso a New York per illustrare le argomentazioni di Belgrado.

La Serbia, che non riconosce l'indipendenza del Kosovo, sostiene che un esercito regolare kosovaro violerebbe la risoluzione 1244 dell'ONU, messa a punto al termine del conflitto armato di fine anni Novanta e in base alla quale il Kosovo viene dichiarato territorio sotto controllo internazionale. La sola Forza armata autorizzata a stazionare sul suo territorio è la KFOR, la Forza della NATO che sembra però intenzionata a rivedere il suo impegno nel Paese balcanico dopo la la decisione di Pristina di creare un proprio esercito.

ATS/ANSA/Swing

Condividi