L'imputazione di disastro ambientale ritenuta inadeguata
L'imputazione di disastro ambientale ritenuta inadeguata (keystone)

Eternit, era tutto prescritto

La Cassazione sostiene che il termine di prescrizione era scaduto già prima del rinvio a giudizio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I reati per i quali è stato processato Stephan Schmidheiny erano prescritti prima ancora del rinvio a giudizio dell’imprenditore svizzero. È quanto sottolineato nelle motivazioni della Cassazione italiana sul verdetto dello scorso 19 novembre sulla vicenda Eternit.

I 15 anni del termine di prescrizione sarebbero infatti scaduti un anno prima del rinvio a giudizio del 2009. La Cassazione sostiene inoltre che l’imputazione di disastro ambientale non era la più adatta da applicare, perché punita con un massimo di 12 annui di reclusione, e che il processo avrebbe dovuto essere per lesioni.

La prescrizione del reato fa cadere anche tutte le richieste di risarcimento presentate dalle parti civili.

ANSA/sf

Condividi