Papaconstantinou, secondo da sinistra, in aula con i suoi legali
Papaconstantinou, secondo da sinistra, in aula con i suoi legali (keystone)

Ex ministro greco a processo

Giorgos Papaconstantinou avrebbe protetto dei famigliari sospettati di evasione fiscale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il processo all'ex ministro delle finanze greco Giorgos Papaconstantinou si è aperto mercoledì ad Atene. L'esponente socialista è accusato di aver nascosto i nomi di alcuni membri della sua famiglia, sospettati di evasione fiscale insieme ad altri 2'000 cittadini ellenici sulla base della lista sottratta da Hervé Falciani alla HSBC di Ginevra.

Papaconstantinou non ha fatto dichiarazioni al suo arrivo in tribunale e si è detto "non colpevole" prima che iniziassero le deposizioni dei testimoni.

Il dibattimento durerà per settimane. L'ex ministro, oggi ritiratosi dalla vita politica, afferma di essere "il capro espiatorio" della crisi scoppiata cinque anni fa: era stato lui ad avviare i primi negoziati con la troika UE-BCE-FMI.

pon/ATS

Condividi