Ordinata l'evacuazione generale lungo la costa per paura degli tsunami
Ordinata l'evacuazione generale lungo la costa per paura degli tsunami (keystone)

Forte terremoto in Cile

La scossa ha fatto tremare Santiago – Otto i morti; un milione gli sfollati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un forte terremoto è stato avvertito mercoledì sera in Cile. Una scossa di magnitudo 8.3 sulla scala Richter ha fatto tremare la capitale Santiago e un’ampia zona del paese. Otto persone sono morte mentre quelle sfollate preventivamente sono circa un milione.

Dopo la scossa una folla di persone si è riversata in strada
Dopo la scossa una folla di persone si è riversata in strada (keystone)

L'epicentro è stato localizzato a 11 metri di profondità nella zona di Illapel, circa 200 km a nord della capitale. Il terremoto è stato avvertito anche in diverse regioni del nord e del centro dell'Argentina, anche in città lontane come Buenos Aires e Rosario.

 

La presidente Michelle Bachelet in conferenza stampa ha cercato di portare tranquillità, ma si è mostrata anche molto prudente “di fronte a questo duro colpo della natura”.

A preoccupare è stato anche il rischio tsunami: alla Serena, 470 km al nord di Santiago, e nel balneario di Pichidangui, il mare si è ritirato per poi risalire con onde di quattro metri e più.

La protezione civile ha immediatamente ordinato l’evacuazione generale lungo tutta la costa, forte di un'esperienza fatta dopo la scossa e conseguente maremoto nel sud del paese il 27 febbraio 2010: i morti furono 524. L'allarme è stato in seguito revocato.

ATS/ludoC

Dal Tg20:

Un milione di sfollati in Cile

Un milione di sfollati in Cile

TG 22:37 di giovedì 17.09.2015

Condividi