Michel si dice fortunato di avere a disposizione le immagini della videosorveglianza (fermo immagine AFP)

Francia, un pestaggio in divisa

Quattro agenti della polizia francese sono stati sospesi dopo aver brutalmente aggredito un produttore di musica a Parigi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un pestaggio effettuato dalla polizia francese ai danni di un uomo di pelle nera sta suscitando clamore in Francia. Michel, un produttore di musica, ha potuto sporgere denuncia contro gli agenti grazie alle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza presenti nel suo studio, dove sono avvenuti i fatti.

Il video mostra quattro agenti accanirsi per 12 minuti sull’uomo con calci, pugni, colpi di manganello, il tutto accompagnato da insulti razzisti.

I poliziotti, piombati nello studio di registrazione dell’uomo senza un mandato dopo averlo visto senza mascherina, hanno scritto nel verbale di aver reagito ai suoi tentativi di disarmarli. Il ministro degli Interni francese Gerald Darmanin, che ha definito le immagini “estremamente scioccanti” ha chiesto la sospensione degli agenti, che con il loro gesto, hanno “sporcato la divisa della Repubblica”. Immagini che, stando a fonti vicine all'Eliseo, avrebbero fatto infuriare anche il presidente Emmanuel Macron.

Il fatto coincide con l'attuale dibattito sulla legge che vieta la diffusione di immagini di poliziotti in azione. Il testo è stato già approvato dall'Assemblea Nazionale e passa ora in mano al Senato.

RG/AFP/mrj
Condividi