Passa sotto il Baltico e sbuca in Germania
Passa sotto il Baltico e sbuca in Germania (keystone)

Fuga di gas dal Nord Stream 2

Calo di pressione nelle acque di competenza danese, probabilmente una falla di origine ignota

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un calo di pressione da 105 a 7 bar nella tubatura A del gasdotto Nord Stream 2, non in funzione ma terminato e pieno di gas, è stato rilevato domenica sera.

Il portavoce dell'operatore della struttura, Ulrich Lissek, ha parlato di una probabile perdita di origine ignota, di cui sono state informate le autorità marittime responsabili in Germania, Danimarca, Svezia, Finlandia e Russia.

"Deve esserci un buco da qualche parte, ma nessuno sa dove", ha spiegato. Copenhagen ha reagito vietando la navigazione in un tratto di mare di sua competenza dove transitare costituirebbe un pericolo. Nord Stream 2 in quanto società può difficilmente intervenire: sotto sanzioni, ha i fondi congelati e poco personale.

 

Il gasdotto, costruito per raddoppiare la capacità di fornitura dalla Russia alla Germania ma fortemente osteggiato da Washington, non è mai stato attivato. Berlino aveva rinunciato già prima dell'invasione dell'Ucraina.

Reuters/pon
Condividi