Uguali
Uguali (reuters)

Gay, Italia condannata

La Corte europea dei diritti umani sollecita il paese a riconoscere le unioni civili - Spunta il video scandalo sulla "Merkel"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Italia condannata dalla Corte europea dei diritti umani che ha chiesto al paese di riconoscere le unioni civili fra persone dello stesso sesso. I giudici di Strasburgo si sono pronunciati martedì, dopo aver preso in esame il caso di tre coppie omosessuali.

La sentenza non è per ora definitiva, siccome entro tre mesi dal pronunciamento, la penisola può chiedere che la causa venga portata avanti davanti alla cosiddetta Grande Camera.  

"Queste coppie", ha scritto la corte, “hanno le stesse necessità di riconoscimento e di tutela della loro relazione al pari di quelle eterosessuali”. L’Italia, insieme alle Grecia, non riconosce le unioni di questo genere.

Leggi anche:

Il video "scandalo" in Germania - la cancelliera Merkel in versione omosessuale

ANSA/AlesS
Condividi