Gilet gialli, dodicesimo atto

Oltre 58'000 manifestanti in tutta la Francia, una giornata dedicata ai feriti dei precedenti cortei

Dodicesimo atto della mobilitazione dei gilet gialli, con oltre 58'000 partecipanti in tutto, sabato a Parigi e in altre città francesi, un appuntamento tutto dedicato ai feriti nelle manifestazioni delle settimane scorse. Contestato l'uso da parte degli agenti di armi che sparano proiettili di gomma e acclamato nella capitale Jerôme Rodrigues, uno dei leader dei contestatori, colpito a un occhio sabato scorso.

Al corteo parigino, dove si sarebbero date appuntamento 13'800 persone (10'500 per la polizia), si segnalano ancora tensioni: i disordini si sono verificati nei pressi di Place de la République, dove alcuni monopattini elettrici e un cassonetto sono stati dati alle fiamme. Le forze dell'ordine hanno utilizzato un idrante. Una persona sarebbe rimasta ferita. Scontri sono stati segnalati anche a Tolosa, Nantes e Rennes.

Imponente, come nelle ultime settimane, lo schieramento di forze dell'ordine: annunciati dal ministro dell'Interno, Christophe Castaner, 80'000 agenti.

Condividi