Gilet gialli e sindacati uniti

Decine di migliaia di persone hanno manifestato in Francia. I due mondi per la prima volta a braccetto: "Le rivendicazioni sono le stesse"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Decine di migliaia di persone sono scese in strada martedì in tutta la Francia nel nome della “convergenza delle lotte”. L’appello a manifestare, lanciato proprio dagli ambienti sindacali e in particolare dalla Confédération générale du travail (CGC), è stato raccolto per la prima volta anche dai gilet gialli, che finora avevano guardato al mondo sindacale con diffidenza.

“Un vero successo che ne prefigura altri in futuro” ha commentato con soddisfazione il segretario generale della CGT Philippe Martinez. L’unità d’intenti – sostenuta anche dagli studenti – nasce anche e soprattutto dalle rivendicazioni che sono ormai condivise: aumento dei salari, giustizia fiscale, opposizione alla riforma dei licei e all’aumento delle tasse d’iscrizione per gli studenti stranieri, diritto a manifestare e difesa del servizio pubblico.

Le manifestazioni, che hanno toccato tutto il territorio nazionale, si sono svolte generalmente nella calma e solo a Bordeaux si segnala qualche cassonetto incendiato e qualche vetrina danneggiata.

AFP/dielle
Condividi