Il problema non è l'uso ma l'abuso dei videogiochi
Il problema non è l'uso ma l'abuso dei videogiochi (keystone)

Giocare troppo fa ammalare

L'OMS lancia l'allarme: l'ossessione per l'intrattenimento elettronico diventa patologia mentale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'ossessione per i videogiochi diventa malattia mentale. Lo ha stabilito l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), la quale ha incluso il "gaming disorder", ossia il disturbo da gioco, nella sua lista delle malattie per il 2018.

Secondo l'OMS, un disturbo è un "comportamento ricorrente o persistente di sufficiente gravità" da risultare un'invalidità significativa a diversi livelli. Un simile comportamento lo si nota quando si dà priorità al gioco, nonostante le conseguenze, e sull'arco di tempo di almeno un anno.

Gregory Hartl, portavoce dell'OMS, ha anche sottolineato che per ora si tratta solo di una descrizione a livello clinico del disturbo, non ci sono, quindi, opzioni per la prevenzione o la cura.

ATS/sdr

Condividi