Il ministro degli Esteri Philip Hammond
Il ministro degli Esteri Philip Hammond (keystone)

Hammond contro i migranti

Secondo il ministro britannico sono una minaccia per l'Europa: "si muovono per una motivazione economica"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"I migranti in arrivo dall'Africa minacciano lo stile di vita e le infrastrutture sociali dell'Europa". Lo ha dichiarato alla BBB il ministro degli Esteri britannico, Philip Hammond, secondo il quale l'UE non può proteggere se stessa se deve "accogliere milioni di persone dall'Africa" che si muovono per una "motivazione economica".

Il ministro, riferendosi anche alla crisi di Calais, ha affermato che l'unica soluzione al problema è il rimpatrio per evitare che "tanti migranti disperati che saccheggiano la zona" siano una minaccia per la sicurezza del tunnel sotto la Manica. Forti le critiche da parte dell'opposizione laburista e da Amnesty International, che ha definito "vergognose" le parole di Hammond.

Intanto in Grecia la Guardia costiera ellenica ha soccorso e tratto in salvo più di 1'400 migranti in quasi 60 operazioni di ricerca e salvataggio effettuate negli ultimi tre giorni al largo di diverse isole elleniche del Mar Egeo orientale.

ATS/lg

 
Condividi