Donald Trump sotto attacco dei giornali (Reuters)

I giornali contro Donald Trump

Oltre 350 testate statunitensi hanno pubblicato un editoriale contro gli attacchi alla stampa libera condotta dal presidente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono oltre 350 le testate giornalistiche statunitensi che giovedì hanno pubblicato un editoriale contro la campagna di attacchi alla stampa libera condotta da Donald Trump. Lanciata dal Boston Globe con lo slogan "non siamo il nemico del popolo" - parafrasando il modo con cui più volte il presidente statunitense ha definito i giornali - la mobilitazione ha raccolto in pochi giorni il sostegno di giganti come il New York Times fino alle testate locali.

"Sostituire una libera stampa con media gestiti dallo Stato è stato sempre in cima all'agenda di un regime corrotto che intende controllare un paese", ha scritto il giornale di Boston. Mentre il quotidiano newyorkese ha spiegato che insistere, come fa Trump, "nel definire quello che è vero 'fake news', è pericoloso per la vita della democrazia", come è pericoloso definire i giornalisti "nemici del popolo".

È proprio sul termine "fake news" che il Washington Post replica attraverso le proprie pagine al presidente, sottolineando come sarebbero state addirittura 4'229 le dichiarazioni false o fuorvianti fatte da Trump.

Anche il New York Post ha aderito alla protesta: "Noi sosteniamo una stampa libera ed attiva - si legge in un editoriale del tabloid - i giornalisti non sono i nemici del popolo, noi difendiamo il popolo".

USA, la stampa contro Trump

USA, la stampa contro Trump

TG 20 di giovedì 16.08.2018

 
RG/ATS/AnP
Condividi