Le forze governative hanno perso terreno in molte regioni (Reuters)

I talebani avanzano in Afghanistan

Lanciata un'offensiva contro una capitale provinciale mentre si aprono i negoziati in Iran

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I talebani hanno lanciato un assalto contro una capitale provinciale in Afghanistan, rinnovando l’offensiva lanciata a maggio in tutto il Paese contro le forze governative. I combattimenti interessano diversi quartieri di Qala-i-Naw, capitale della provincia di Badghis, dopo che le forze di sicurezza della regione si sono arrese nella notte.

Nelle stesse ore si è aperto a Teheran un incontro tra rappresentanti del Governo afghano e dei talebani, con il ministro degli Esteri iraniano che ha invitato le due parti a prendere decisioni difficili per il futuro del Paese.

Mentre prosegue il ritiro delle forze della NATO, che venerdì scorso hanno abbandonato la base di Bagram alle porte della capitale, la situazione interna continua a deteriorarsi. Nei giorni scorsi un migliaio di militari afghani si è ritirata in Tagikistan per sfuggire all’avanzata talebana nel nord del Paese, lontano dai tradizionali bastioni meridionali al confine con il Pakistan. Il Governo di Kabul ha schierato ulteriori forze nella regione, dove ha perso il controllo di vaste aree in poco tempo.

Una situazione che preoccupa i vicini Stati dell’Asia centrale, dove si teme un ritorno alla situazione di fine anni ’90, con continui attacchi oltre confine dei radicali islamici. Il presidente Vladimir Putin ha parlato con gli omologhi uzbeco e tagico, affermando che la Russia è pronta, se necessario, a intervenire per garantire la sicurezza delle frontiere.

AFP/Reuters/sf
Condividi