Lesioni causate dal vaiolo delle scimmie
Lesioni causate dal vaiolo delle scimmie (keystone)

I vaccini contro il vaiolo delle scimmie

Ci sono due prodotti che potrebbero servire contro la malattia diffusasi nelle ultime settimane in Europa; uno sarebbe meno invasivo per il paziente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono due i vaccini contro il vaiolo che potrebbero essere utilizzati contro il vaiolo delle scimmie, uno è prodotto dalla Emergent BioSolution, un'azienda americana, il secondo dalla dell'europea Bavarian Nordic, con sede in Danimarca.

Il vaiolo nel passato è stato un grave flagello capace di uccidere il 30% delle persone infette ma grazie a una capillare campagna vaccinale negli anni '60 e '70 è stato eradicato, di fatto è l'unico patogeno finora completamente eliminato se si escludono alcuni campioni conservati in laboratorio a fini di studio.

Dei due vaccini il secondo, precisa l'articolo su Science, è l'unico vaccino esplicitamente approvato per il vaiolo delle scimmie. I due vaccini sono in grado di prevenire la malattia anche se usati fino a quattro giorni dall'esposizione al virus e potrebbero quindi essere usati per proteggere i soggetti entrati a contatto con infetti ma, nonostante siano disponibili, al momento in nessun Paese i due vaccini vengono attualmente prescritti.

Va detto che il prodotto dell'americana Emergent BioSolutions, che è considerato simile al vaccino utilizzato durante la campagna di eradicazione, è tale da poter ancora causare reazioni gravi e persino la morte nelle persone che hanno un sistema immunitario compromesso.

 
ATS/EnCa
Condividi