Il presidente USA Joe Biden
Il presidente USA Joe Biden (keystone)

Il piano B di Biden sul clima

I tre pilastri della nuova strategia: incentivi fiscali per eolico e solare, regole più stringenti per le emissioni e una serie di leggi per l'energia pulita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'amministrazione Biden lavora a un piano B sul clima. Con la sua agenda per combattere il cambiamento climatico ormai sull'orlo del fallimento, il presidente americano sta lavorando a un approccio basato su tre fronti: generosi incentivi fiscali per l'energia eolica e solare, regole più stringenti per le emissioni dalle centrali energetiche e una serie di leggi per l'energia pulita attuate dai singoli stati.

La nuova strategia consentirebbe alla Casa Bianca di centrare l'obiettivo di un taglio delle emissioni del 50% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2005. Ma anche questa strada, riporta il New York Times, presenta molti rischi per Biden, da quelli legali a quelli logistici.

La messa a punto delle norme potrebbe infatti richiedere anni e la Corte Suprema potrebbe capovolgere le eventuali regole, soggette anche alla possibilità di essere spazzate via da un futuro presidente. Nonostante questo l'amministrazione è al lavoro con l'obiettivo di consentire a Biden di arrivare con qualcosa di concreto, almeno un'iniziativa, all'incontro di Glasgow, dove rischia invece di presentarsi a mani vuote.

Tornano gi scioperi per il clima

Tornano gi scioperi per il clima

TG 20 di venerdì 22.10.2021

Il 31 ottobre a Glasgow, in Scozia, prenderà il via la 26a conferenza dell'ONU sui cambiamenti climatici. Molte sono le critiche mosse dagli attivisti per il clima alla comunità globale, dato che numerosi paesi non hanno rispettato gli impegni presi. Pertanto, per gli esperti, l'obiettivo fissato nel 2015 di limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi rimane lontano.

Condividi