Iraq, spuntano cavità finora sommerse

Nuovi tunnel e grotte hanno fatto capolino dal lago della diga di Mosul. La causa è l’abbassamento delle acque. Tanti i curiosi accorsi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Arrivano in barca. È un continuo via via. C’è aria di festa e nell’aria si respira tanta curiosità. Tutti vogliono vedere le nuove grotte e i nuovi tunnel che sono emersi con l’abbassamento del livello delle acque nel lago della diga di Mosul (Iraq).

La causa dell’abbassamento è da ricercarsi nelle scarse precipitazioni e nel minor afflusso d’acqua proveniente dalla Turchia. Il lago è lungo 48 km e contiene centinaia di milioni di metri cubi d’acqua.

La diga di Mosul, una delle più grandi del Medio Oriente, fornisce elettricità alla regione e acqua per l’irrigazione. Sulla sua stabilità sono emerse diverse preoccupazioni. Le squadre di manutenzione hanno dovuto versare continuamente cemento sotto le sue fondamenta.

AI
Condividi