Attualmente il Paese dispone, tra militari in servizio attivo e membri della Guardia nazionale, di appena 7'500 effettivi
Attualmente il Paese dispone, tra militari in servizio attivo e membri della Guardia nazionale, di appena 7'500 effettivi (reuters)

La Lettonia reintroduce la leva

Alla luce delle tensioni con la Russia, lo Stato baltico ripristinerà dal prossimo anno per gli uomini il servizio militare obbligatorio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Lettonia, alla luce della crescente tensione con Mosca per la guerra in Ucraina, ripristinerà dal prossimo anno il servizio militare obbligatorio.

Lo ha preannunciato ieri, martedì, il ministro della difesa lettone Artis Pabriks. "L'attuale sistema militare" del Paese "ha raggiunto il suo limite. Intanto non abbiamo motivo di pensare che la Russia cambierà il suo comportamento", ha dichiarato. Il servizio, ha aggiunto, si applicherà agli uomini e presenterà varie opzioni disponibili.

La Lettonia aveva revocato la leva obbligatoria pochi anni dopo l'adesione alla NATO. Il Paese baltico, che ha una popolazione di meno di due milioni di persone, confina sia con la Bielorussia che con la Russia e dispone attualmente di unicamente 7'500 effettivi, tra militari in servizio attivo e membri della Guardia nazionale.

La NATO si rafforza ad est

La NATO si rafforza ad est

TG 20 di mercoledì 29.06.2022

Condividi