Nicola Sturgeon
Nicola Sturgeon (reuters)

"La Scozia negozierà con l'UE"

Edimburgo muove i primi passi per organizzare un secondo referendum sull'indipendenza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Scozia prepara un secondo referendum sull'indipendenza e vuole avviare al più presto i propri negoziati con l'Unione Europea, di cui intende continuare a far parte come da volontà chiaramente espressa dalla popolazione con il voto di giovedì (il 62% ha optato per il "remain"). Stiamo compiendo i necessari passi legali, ha comunicato la prima ministra Nicola Sturgeon oggi, sabato, al termine di una riunione di gabinetto.

 

Si passa quindi dalle parole ai fatti: la leader del partito nazionalista SNP, maggioritario, aveva già preannunciato durante la campagna sulla Brexit e venerdì dopo la pubblicazione dei risultati che gli scozzesi non sono pronti a staccarsi dall'UE. La Scozia si era già pronunciata nel 2014 sul distacco dal Regno Unito: il 55% dei votanti aveva detto "no".

pon/ATS

Dal TG20:

La Scozia contro la Brexit

La Scozia contro la Brexit

TG 20 di sabato 25.06.2016

Condividi