"La fabbrica dei selfie"

Vuoi scattarti foto memorabili? Una ventina di scenografie assurde hanno fatto impazzire gli adolescenti londinesi a Westfield

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Migliaia di adolescenti britannici si sono riversati nelle ultime settimane nel centro commerciale di Westfield (uno dei più grandi d'Europa), per potersi scattare delle foto alla Selfie Factory.

Vasche di palline rosse, enormi peluche, mura di noccioline... tutte scenografie a tema, una ventina, che vanno dai ristoranti anni '50, a sfondi psichedelici. Tutto fa brodo quando si ambisce ad aumentare i propri "like".

L'idea (a dire il vero già popolare in Asia e negli USA) è stata importata a Londra dal 26enne Will Bower che, in viaggio con la ragazza e nella difficoltà a farsi dei Selfie nei luoghi più ambiti, si è detto: "Perché non riunire più ambienti in un unico luogo"?

"Mi sono piaciute tutte le sale" testimonia Molly, che ha sborsato 10 sterline (circa 10 franchi) per la sua sessione fotografica. C'è chi ne approfitta per fare business, come Eliza, 19 anni, che ha venduto prodotti di bellezza grazie alle foto scattate lì. Per Jane, 41enne con due figli, è stata invece un'occasione per foto ricordo con i suoi pargoli.

AFP/Bleff
Condividi