La lenta scomparsa degli uccelli

Uno studio sul Nord America rivela che in mezzo secolo ne sono spariti 3 miliardi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I cieli del Nord America sono più vuoti e silenziosi: quasi tre miliardi di uccelli selvatici in meno si librano nell'aria rispetto al 1970. Lo ha rivelato uno studio sulla popolazione di volatili negli Stati Uniti e in Canada pubblicato giovedì sulla rivista Science.

Se mezzo secolo fa gli uccelli erano circa 10,1 miliardi, adesso sono 7,2: la riduzione è stata quasi del 30%. "Le persone devono prestare attenzione agli uccelli attorno a loro perché stanno lentamente scomparendo", afferma l'autore dello studio, Kenneth Rosenberg. "Una delle cose spaventose è che sta accadendo sotto i nostri occhi, potremmo anche non notarlo finché non sarà troppo tardi", aggiunge.

La ricerca non ha analizzato le cause della scomparsa, ma ha sottolineato che altri studi indicato la perdita di habitat, ovvero la distruzione di prati e foreste, i gatti e le collisioni con le finestre tra le principali cause, ma concorrono anche i pesticidi. In particolare, si stima che in Nord America i gatti uccidano 2,6 miliardi di uccelli ogni anno e le finestre 624 milioni.

AP/eb
Condividi