L'aborto, un diritto a rischio

La decisione della Corte costituzionale riporta migliaia di persone in piazza - Inquietudine anche negli Stati Uniti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I diritti delle donne tornano ad essere messi in discussione in Polonia dove, a seguito della decisione della Corte costituzionale, risulta adesso quasi impossibile porre fine ad una gravidanza. Similmente, dopo la conferma della giudice conservatrice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema, anche negli Stati Uniti sorge il timore di una disdetta della sentenza del 1973 che legalizzò l'aborto nel Paese.

Ma torniamo in Polonia dove migliaia di persone hanno manifestato negli scorsi giorni contro la decisione di vietare l'aborto anche in caso di malattie e malformazioni del feto. La decisione risale al 22 ottobre e, prima di entrare in vigore, deve essere ancora pubblicata, ma quando lo sarà l'aborto in Polonia diventerà possibile solo in caso di stupro o incesto. Della questione se ne è parlato anche a Modem martedì mattina.

CB
Condividi