Secondo il Governo, è il primo attacco contro ribelli dallo scorso 15 aprile
Secondo il Governo, è il primo attacco contro ribelli dallo scorso 15 aprile (keystone)

Le FARC bloccano la tregua

La reazione delle Forze Armate Rivoluzionarie colombiane ai bombardamenti del Governo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) hanno annunciato venerdì la sospensione della tregua unilaterale dopo che il Governo ha ucciso 26 guerriglieri bombardando una delle loro basi nel sud ovest del paese. Il cessate il fuoco, che aveva poi portato alla sospensione dei bombardamenti, risale allo scorso 20 dicembre e aveva lo scopo di favorire i negoziati di pace, aperti nel novembre del 2012 e attualmente in corso a Cuba.

La situazione, però, è cambiata da aprile, quando 11 soldati governativi sono morti e altri 20 sono rimasti feriti in un'imboscata delle FARC. L'elevato numero di vittime e le modalità dell'agguato hanno provocato proteste di piazza, e il presidente Santos ha annunciato la ripresa degli attacchi aerei.

Secondo quanto comunicato dal Governo, quella di giovedì è stata la prima incursione contro posizioni ribelli.

Ansa/px

Condividi