Le Sardine anche a Como

Grande partecipazione alla manifestazione del movimento "contro l'odio", che si oppone ai sovranisti e al leader leghista Salvini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Prosegue il giro d'Italia del movimento delle Sardine, che sta riempiendo le piazze di tutta Italia (con migliaia di persone di ogni età e ceto sociale), in nome di un nuovo modo di fare politica, capace di evitare le parole d'odio e in chiave anti-sovranista e anti-Salvini (il leader leghista). Domenica le Sardine sono sbarcate anche a Como dopo aver "invaso" pacificamente Cagliari, Lucca, Carrara, Brescia, Bologna, Vercelli... mentre si preparano ad arrivare a Roma il 14 dicembre.

 

Il sostegno degli artisti

Il movimento delle Sardine, intanto, continua a ricevere l'appoggio degli artisti. Dopo il trionfo della "sua" Tosca, che ha inaugurato sabato la stagione lirica della Scala, il regista Davide Livermore, ha voluto manifestare il suo sostegno, come aveva fatto nei giorni scorsi, tra gli altri, anche la cantautrice USA Patti Smith.

"È tutto bellissimo, militare in piazza con le sardine per poter dire che bisogna ricordarci come era la storia. Cantare "Bella ciao" significa ricordare che noi siamo venuti fuori come Repubblica grazie a una storia e una lotta contro il nazifascismo", ha detto Livermore. "È una bella cosa da ricordare perché improvvisamente in Italia negli ultimi 25 anni non si poteva dire più la parola partigiani, Resistenza e fascismo, di cosa stiamo parlando? La storia è una e noi siamo cresciuti e abbiamo la libertà oggi perché sono morte tante persone da una parte e dall'altra e su queste cose dobbiamo andare avanti", ha concluso il regista.

Segre: "In campo l'Italia migliore"

"Per fortuna la società civile italiana riesce a produrre, oltre che odiatori politici ed on-line, anche persone come voi, ragazze e ragazzi, donne e uomini, che ancora conservano il senso della convivenza civile e democratica". Questo il messaggio della senatrice Liliana Segre inviato sabato alle Sardine di Brescia nel giorno del primo flash mob nella città lombarda. Oltre seimila le presenze in Piazza Vittoria.

La Pascale con le sardine

Le sardine hanno ricevuto anche un'inaspettato endorsement anche da Francesca Pascale, la compagna dell'ex premier (e leader del partito di centro-destra Forza Italia), Silvio Berlusconi. "Ritrovo elementi e quella libertà - ha detto - che furono propri della rivoluzione liberale di Berlusconi. Mi auguro non facciano come i grillini". E annuncia di "valutare il piacere di riscendere in piazza il 14 dicembre". La risposta delle sardine? Benvenuta. Perché per il movimento" é benvenuto a chiunque sia contro il sovranismo", spiega uno dei leader dell'onda anti-Salvini, Mattia Santori.

ATS/M. Ang.
Condividi