Leopolda della discordia

Disordini e scontri a Firenze tra gli oppositori del premier italiano Matteo Renzi e le forze dell’ordine

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La seconda giornata della Leopolda a Firenze, la kermesse politica voluta e sostenuta dal premier italiano Matteo Renzi, è stata caratterizzata da scontri tra manifestanti, contrari al referendum indetto dal Governo il 4 dicembre per avviare la riforma costituzionale e le forze dell’ordine.

Dopo essersi fronteggiati con gli agenti agenti, i dimostranti hanno acceso fumogeni e lanciato petardi. Immediata la reazione della polizia che ha lanciato una carica per disperdere le persone. Una decina di agenti sono rimasti feriti o contusi, nessuno in modo grave.

EBU/bin

Condividi