Le riserve nazionali di petrolio sono vuote e l'inflazione galoppa al 40%
Le riserve nazionali di petrolio sono vuote e l'inflazione galoppa al 40% (Keystone)

Lo Sri Lanka dichiara bancarotta

L’isola indiana non riuscirà a onorare i suoi debiti; inflazione al 40%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo Sri Lanka ha dichiarato la bancarotta, dopo che ieri, 18 maggio, è scaduto il termine del pagamento degli interessi sul debito pubblico. Il Governo ha già iniziato i negoziati col Fondo monetario internazionale per eventuali piani di salvataggio.

L’economia dell’isola nell'Oceano Indiano è stata duramente colpita dalla pandemia, dall’aumento dei prezzi dell’energia e da grandi tagli fiscali di natura populista. A peggiorare la situazione economica c'è anche la crisi politica, con l’ex primo ministro e fratello del presidente che si è dimesso il 9 maggio scorso e proteste che hanno già causato nove morti.

Nel Paese mancano completamente anche carburante, con riserve di un solo giorno, medicinali e altri beni essenziali. Il primo ministro ha annunciato che si dovrà stampare nuova moneta per poter pagare gli stipendi, rischiando di perdere il controllo della spirale inflazionistica, già al 40%.

Sri Lanka a un passo dalla bancarotta

Sri Lanka a un passo dalla bancarotta

TG 20 di mercoledì 20.04.2022

 
Agenzie/JKM
Condividi