Lockdown: un pasto contro la fame

In Gran Bretagna il docente che portava il pranzo a casa ai propri allievi è diventato per molti un eroe

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Una famiglia non aveva mobili in casa, solo un materasso in soggiorno”, racconta Zane Powles.  Quando la scorsa primavera la scuola viene chiusa per il lockdown, il docente non perde tempo. È consapevole che senza lezioni gli allievi non hanno più la possibilità di ricevere un pasto completo gratuito. Il che rappresenta un grosso guaio per innumerevoli famiglie.  Zane decide così di confezionare e distribuire pacchi di cibo ai suoi scolari ogni giorno.  Quattro milioni di bambini in Gran Bretagna sono considerati indigenti o bisognosi. La povertà infantile è un problema strutturale in Inghilterra. 

MarJa

Condividi