Matrimonio in alta quota

Gli impianti di Sölden e del Ghiacciaio Pitztal vogliono unirsi per dar vita al più grande comprensorio sciistico d’Europa - Gli ambientalisti non ci stanno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un paradiso per gli appassionati dello sci, una ferita mortale al paesaggio per gli ambientalisti. Il progetto per dar vita al più grande comprensorio dedicato agli sport invernali d'Europa, tramite la creazione di un collegamento attraverso le montagne che separano Sölden e il Ghiacciaio Pitzal non suscita solo entusiasmi in Tirolo.

Il WWF austriaco è stato il primo a lanciare il grido d’allarme questa estate dopo aver visto le immagini delle ruspe al lavoro sui ghiacciai. "Stiamo solo preparando la stagione sciistica", hanno risposto le autorità che dovranno valutare il dossier del progetto. L’avvicinarsi della data in cui il dossier verrà esaminato a Innsbruck, il 20 gennaio, ha indotto l’associazione ad una nuova presa di posizione affidata i social per bloccare l'iter.

Il collegamento tra i due comprensori dovrebbe costare circa 120 milioni di euro per aprire allo sci un'area di 64 ettari, installare tre teleferiche e scavare un tunnel per consentire agli sciatori di spostarsi dalla Ötztal alla Pitztal.

fran/Diem
Condividi