In agosto 500 scrittori e intellettuali di tutto il mondo hanno chiesto inchieste approfondite
In agosto 500 scrittori e intellettuali di tutto il mondo hanno chiesto inchieste approfondite (keystone)

Messico, ucciso un giornalista

Ricardo Monlui è la 16esima vittima dal 2011 nello Stato di Veracruz, dove regna la corruzione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo Stato messicano di Veracruz è costretto a registrare l'ennesimo omicidio di un giornalista. Ricardo Monlui, presidente dell'associazione di categoria di Cordoba e collaboratore di vari quotidiani e riviste, è stato freddato mentre usciva da un ristorante con la moglie e il figlio a Yanga, vicino Cordoba.

Il Messico è uno dei cinque paesi più pericolosi per i giornalisti, secondo l'ultimo rapporto dell'UNESCO. Tra il 2011 e il 2016 nel solo stato di Veracruz quelli uccisi sono stati 16, tutti durante la gestione del governatore Javier Duarte, che ha concluso da poco il suo mandato ed è ricercato dalla giustizia per corruzione.

Il 17 agosto scorso 500 scrittori e intellettuali di tutto il mondo hanno chiesto al presidente messicano Enrique Pena Nieto di garantire inchieste approfondite sugli omicidi dei giornalisti.

ATS/M. Ang.

Condividi