Giubilo, carezze e speranze
Giubilo, carezze e speranze (©Keystone)

Migranti, afflusso continuo

Seimila già arrivati a Monaco di Baviera, altre migliaia attese nella notte. Manifestazioni in Europa - I VIDEO

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Austria e la Germania sabato hanno aperto le loro frontiere a migliaia di migranti, raccolti in Ungheria dagli autobus messi a disposizione dalle autorità locali venerdì.

Novemila profughi, per la maggior parte siriani, sono stati dapprima portati a Vienna, per poi  ripartire alla volta di Monaco, in Germania. Almeno 6'000 hanno raggiunto sabato il capoluogo bavarese e altri 2'000 sono attesi dopo la mezzanotte.

 

Molti cittadini tedeschi sono accorsi alla stazione e hanno accolto con applausi l’arrivo dei migranti che sono stati alloggiati in tende, dove hanno ricevuto cibo e vestiti. La maggior parte resterà a Monaco, altri, poco più di un migliaio, verranno trasportati immediatamente in treno a Francoforte e Dortmund.

"Afflusso senza fine"

Intanto a Budapest, il Governo ungherese ha fatto sapere di aver trasportato i profughi in autobus per ragioni umanitarie ma che non intende più farlo, malgrado l’affluenza di persone in transito non sia finita.

“Non si tratta di 150'000 migranti – ha detto il premier ungherese Viktor Orban – e nemmeno di 500'000, come ho sentito dire a Bruxelles. Sono milioni, decine di milioni, perché l’afflusso di immigrati è senza fine”.

Secondo le autorità, nel 2015 165'000 profughi sono arrivati in Ungheria attraverso la Serbia, 300'000 in Italia e in Grecia. “La sfida per l’Europa – ha dichiarato sabato il ministro degli esteri austriaco, Sebastian Kurz – non è solo il numero elevato dei rifugiati, ma anche il fatto che il trattato di Dublino non funziona”.

"Grazie" (©Keystone)

Un vertice UE straordinario

Il ministro degli esteri tedesco Frank-Walker Steinmeier al termine dell'incontro informale con gli omologhi svoltosi a Lussemburgo ha affermato che è necessario organizzare un vertice straordinario dell'Unione europea sull'immigrazione. La riunione è stata definita "difficile" dall'Alto rappresentante per la politica estera dell'UE, Federica Mogherini, la quale ha ribadito quanto il momento sia drammatico e la crisi dei migranti destinata a durare.

Manifestazioni in Europa

Nel frattempo migliaia di persone sono scese in piazza in alcune città europee a favore di una politica di apertura nei confronti dei rifugiati. Diecimila hanno manifestato a Parigi e nei maggiori centri francesi, oltre che a Cambridge, in Inghilterra. A Zurigo un evento analogo si è concluso con l’intervento della polizia che ha fatto uso di proiettili di gomma.

 

ab/afp/reuters

Dal TG20

Profughi, riunione europea informale

Profughi, riunione europea informale

TG 13:06 di sabato 05.09.2015

Profughi arrivati in Austria

Profughi arrivati in Austria

TG 13:05 di domenica 06.09.2015

Dalla radio

Condividi