Immagine d'archivio (©Keystone)

Negozi chiusi causa attacco hacker

Un atto di pirateria informatica ha costretto la catena Co-op in Svezia a chiudere 500 punti vendita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Circa 500 supermercati della catena Co-op in Svezia sono stati costretti a chiudere a causa di un "colossale" attacco informatico in corso che ha colpito in varie parti del mondo. Lo riferisce la Bbc.

Co-op Sweden ha reso noto di aver chiuso più della metà dei suoi 800 negozi ieri dopo che le casse dei punti vendita e le casse self-service hanno smesso di funzionare. La catena non è stata presa di mira direttamente dagli hacker, ma è rimasta coinvolta perché è stato attaccato un fornitore di software utilizzato dall'azienda.

Circa 200 aziende sarebbero state colpite da questo attacco ransomware, soprattutto negli Stati Uniti. La società di sicurezza informatica Huntress Labs ha affermato che il bersaglio è stato la società di information technology; Kaseya, con sede in Florida, prima di diffondersi attraverso le reti aziendali che utilizzano il suo software. Secondo Huntress Lab c'è la mano del gruppo REvil, collegato alla Russia.

Nuovo attacco hacker

Nuovo attacco hacker

TG 12:30 di domenica 04.07.2021

 
ATS/Red. MM
Condividi