Nella mente del malato

I più volti della pedofilia, la dimensione psichica e i segnali d'insorgenza della patologia. A colloquio con Alberto Pellai

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Come si può descrivere il profilo di un soggetto affetto da pedofilia? Cosa attraversa la sua sfera psichica? Quali sono, sotto il profilo clinico, i prodromi di questa perversione?

Interrogativi che, nell'intento di far luce su questo fenomeno inquietante, abbiamo rivolto al professor Alberto Pellai: medico e psicoterapeuta, ricercatore presso l'Università di Milano, è fra gli specialisti più autorevoli delle dinamiche che concernono questa patologia, e dei percorsi di protezione dell'infanzia.

Alberto Pellai è docente e ricercatore all'Università di Milano
Alberto Pellai è docente e ricercatore all'Università di Milano (rsi)

Molteplici gli aspetti presi in esame nella video-intervista che vi proponiamo in questo articolo: i segnali premonitori degli impulsi pedofili, le devastanti conseguenze per le vittime, la presenza di una "cultura" pedofila tesa a legittimare l'orrore.

Alex Ricordi

Condividi