Più di 36.000 persone sono state uccise con la violenza in Nigeria dal 2009 (Keystone)

Nigeria, 5 morti nelle ONG

Le organizzazioni umanitarie sono sempre più nel mirino di cellule jihadiste sanguinarie

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cinque operatori umanitari nigeriani, tra cui un dipendente della ONG francese "Action Contre la Faim" (ACF), sono stati uccisi da jihadisti che li hanno rapiti nel nord-est della Nigeria, nel bel mezzo del conflitto contro Boko Haram.

I combattenti affiliati al gruppo dello Stato islamico dell'Africa occidentale (Iswap) hanno pubblicato un video che mostrava l'uccisione dei cinque uomini presumibilmente girato il 21 giougno.

Un'altra ONG, l'International Rescue Committee (IRC), ha confermato che anche uno dei suoi dipendenti è stato ucciso.  Questa fazione del gruppo jihadista Boko Haram attacca regolarmente i dipendenti di organizzazioni governative locali e internazionali. "Questo ingiustificabile assassinio riflette l'immensa difficoltà affrontata da attori umanitari indipendenti e imparziali e la violenza a cui siamo esposti ogni giorno per compiere la nostra missione", ha sottolineato ACF in un comunicato dove annuncia la notizia della morte delle 5 persone.

AFP/sdr
Condividi