I decessi interessano persone dalla salute già fragile (reuters)

"Non è un virus molto pericoloso"

Intervista alla virologa Ilaria Capua: "Assisteremo a un rallentamento della diffusione dell'infezione"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il coronavirus ha ormai fatto il giro del mondo, come aveva previsto la virologa italiana Ilaria Capua, che non vede però un motivo di allarme. Se il virus è molto contagioso, non è però particolarmente pericoloso.

La ricercatrice dell'Università della Florida sottolinea che i decessi interessano pazienti dalla salute già fragile. In questo senso non si comporta in modo diverso da un altro virus influenzale.

Quello che importante, secondo Capua, è rendere difficile la diffusione del virus, in modo che non si ammali buona parte della popolazione in un colpo solo. Bisogna quindi seguire i consigli dati dalle autorità: se non ci si sente bene evitare di uscire di casa. Se si presentano sintomi non andare direttamente dal medico o all'ospedale, ma prendere contatto telefonicamente.

Se le misure di controllo messe in atto avranno successo, prevede la virologa, assisteremo a un rallentamento della diffusione dell'infezione.

La situazione sarà però diversa a seconda dei paesi: quelli più poveri, con un'infrastruttura sanitaria meno solida, saranno quelli che soffriranno di più e il virus presenterà un conto molto salato, conclude la ricercatrice.

RG/sf
Condividi