Agenti ispezionano la scena del crimine (Keystone)

Norvegia, tutte le piste restano aperte

La polizia interroga un 37enne danese, arrestato dopo aver ucciso 5 persone e averne ferite altre due con arco e frecce

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le autorità norvegesi non escludono la pista del terrorismo dopo l’attacco con arco e frecce che ha portato alla morte di 5 persone e al ferimento di altre due, tra cui un agente fuori servizio, a Kongsberg, nel sud del Paese, mentre la polizia ha rivelato che il sospetto arrestato è un 37enne danese che avrebbe agito da solo.

L'uomo ha preso di mira diversi luoghi del centro della città nel corso del suo attacco, che è durato circa 40 minuti prima che fosse fermato.

 

Il 37enne è stato interrogato e ha cooperato con gli inquirenti, secondo il suo avvocato, ma per il momento non è ancora chiaro il suo movente.

 

Secondo alcuni media norvegesi, l’uomo si è convertito all’islam negli scorsi anni, mentre altri parlano di problemi di salute mentale, informazioni che le autorità non hanno per il momento confermato.

In seguito al fatto di sangue agli agenti di tutta la Norvegia, che solitamente non sono armati, è stato ordinato di equipaggiarsi con armi da fuoco.

Reuters/AFP/sf
Condividi