La polizia francese tiene monitorate 3'000 persone
La polizia francese tiene monitorate 3'000 persone (keystone)

Nuovi arresti in Francia

Fermate sei persone nel sud del paese sospettate di aver reclutato candidati per la "guerra santa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sei persone sospettate di appartenere ad una rete filo jihadista sono state arrestate domenica nella regione di Albi e Tolosa, nel sud-ovest della Francia. I fermati sono accusati di aver trovato e trasferito denaro illecito, e di aver fatto da reclutatori per candidati disponibili per il jihad.

L'operazione, coordinata dai magistrati anti-terrorismo di Parigi, rientra sotto la più vasta inchiesta per  "associazione terroristica e finanziamento del terrorismo", come indicato dal ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve.

Le indagini dovranno ora stabilire se i presunti criminali siano stati di recente in Siria e questi arresti  questo nuovo giro di vite, arriva cinque giorni dopo il fermo, per ragioni analoghe, di otto persone a Parigi e Lione. Un dato che cresce costantemente, se si pensa che è stimato in 3'000 unità il numero dei sospettati di gravitare nel panorama jihadista in Francia, quindi da tenere sotto controllo costante.

ATS/sdr

Il dossier: Attacco alla Francia

Condividi