Lo ha deciso la Corte di Francoforte (Keystone)

Omicidio Lübcke, ergastolo per Ernst

Condannato l’estremista di destra che nel 2019 aveva ucciso l’allora presidente del distretto di Kessel, in Germania

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Stephan Ernst è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio del germanico Walter Lübcke, l’allora presidente del distretto di Kassel, in Germania. Lo ha deciso la Corte d’appello di Francoforte.

I fatti risalgono al 2 giugno del 2019, quando l’uomo, che era favorevole a una politica di accoglienza nei confronti dei profughi, venne ucciso con un colpo di pistola mentre si trovava sul balcone di casa sua.

 

Lübcke era diventato bersaglio del suo assassino per le posizioni pubblicamente espresse a favore dei profughi nel 2015. Era l'anno in cui la Germania affrontò una grave crisi politica, di fronte all'arrivo di oltre un milione di migranti.

La Welt sottolinea che si tratta del primo omicidio politico ad opera di un estremista di destra nella storia della Repubblica federale tedesca.

FD/ATS
Condividi