Parlamento italiano più snello

La legge che riduce i deputati e i senatori è stata approvata definitivamente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il taglio dei parlamentari in Italia è realtà e definitivo. Il disegno di legge costituzionale che riduce da 630 a 400 i deputati e da 315 a 200 i senatori è stato approvato nel tardo pomeriggio di lunedì a Montecitorio con 553 voti a favore, 14 contrari e due astenuti.

 

L'annuncio del via libera alla riforma che necessitava almeno di 316 voti favorevoli, è stato accolto da un lungo applauso proveniente soprattutto dai banchi del Movimento 5 Stelle. "È un risultato storico" hanno sottolineato molti esponenti della formazione che aveva posto al Partito democratico la riduzione del numero dei membri dei due rami del Parlamento come condizione per la formazione del Governo.

Il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha salutato la decisione sottolineando che si tratta di "una riforma che incide sui costi della politica e rende più efficiente il funzionamento delle Camere. Un passo concreto per riformare le nostre istituzioni". Sulla stessa lunghezza d'onda il leader del M5S e ministro degli esteri: "E' stato un piccolo passo per la politica, ma un grande salto per il Paese e per i cittadini".

Da Roma, Lorenzo Buccella

Da Roma, Lorenzo Buccella

TG 20 di martedì 08.10.2019

 
Diem/ATS/RG
Condividi