Il primo ministro francese Manuel Valls, di fronte all'Assemblée Nationale
Il primo ministro francese Manuel Valls, di fronte all'Assemblée Nationale (keystone)

Patriot act francese, primo sì

L'assemblea nazionale approva le misure speciali antiterrorismo. La riforma al Senato a fine maggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Via libera dell'Assemblée Nationale alla controversa legge che rafforza i mezzi a disposizione dei servizi segreti nella lotta contro il terrorismo, definita da alcuni come il Patriot act alla francese, in riferimento alle misure varate in America dal presidente George W. Bush all'indomani degli attentati dell'11 settembre 2001.

Il testo è stato approvato dai deputati con 438 voti a favore e 86 contrari. Voluta dal presidente François Hollande e dal premier Manuel Valls dopo gli attentati di Parigi di gennaio, la riforma ha suscitato dure critiche della destra, della sinistra e di numerose associazioni che la ritengono "liberticida", denunciano una limitazione delle libertà individuali, l'avvio di "un controllo di massa"  e la "fine della privacy".

Lunedì sera centinaia di persone sono tornate a manifestare davanti all'Assemblée Nationale.

ANSA/M.Ang.

Condividi