Al centro: il cardinale Pell lascia il Tribunale
Al centro: il cardinale Pell lascia il Tribunale (Keystone)

Pell a giudizio per abusi sessuali

Formalizzate da un tribunale australiano le accuse nei confronti del cardinale, stretto collaboratore di Papa Francesco

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il cardinale George Pell sarà processato per abusi sessuali. E' quanto deciso da un tribunale di Melbourne. Il 76enne era presente alla lettura della decisione e si è dichiarato non colpevole. I giudici a Melbourne hanno ascoltato nelle ultime quattro settimane le testimonianze delle presunte vittime sottoposte al fuoco di fila di domande della difesa.

Pell, uno dei più vicini consiglieri di Papa Francesco, si è sospeso dagli incarichi in Vaticano per potersi difendere. Proprio la sua difesa sostiene che si voglia punire il cardinale per gli scandali dei preti pedofili australiani degli anni Settanta venuti alla luce solo di recente. Il porporato australiano, che è il più anziano funzionario vaticano coinvolto nello scandalo, sarà processato con l'accusa di aver abusato sessualmente di diverse vittime alcuni anni fa. Ma quando la giudice Belinda Wallington ha chiesto a Pell come si dichiarasse, il cardinale si è alzato e ha detto con voce ferma: "Non colpevole".

ANSA/ff/EnCa

Il cardinale Pell a processo per abusi

Il cardinale Pell a processo per abusi

TG 12:30 di martedì 01.05.2018

Condividi