La polizia britannica davanti alla chiesa dove è stato ucciso il deputato (Keystone)

Politico ucciso, "atto terroristico"

Le indagini sull'accoltellamento del deputato conservatore Amess "hanno rivelato una potenziale motivazione legata all'estremismo islamista"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La polizia britannica ha definito l'omicidio del deputato conservatore David Amess, accoltellato a morte venerdì, un atto terroristico che ha riacceso le polemiche sulla sicurezza dei funzionari eletti nel Regno Unito.

Il parlamentare 69enne, membro del partito conservatore di Boris Johnson e fervente Brexiter, è stato ripetutamente accoltellato poco dopo mezzogiorno. L'attacco ha avuto luogo nella chiesa metodista dove stava parlando con i suoi elettori mentre era a Leigh-on-Sea, località a circa 60 chilometri a est di Londra.

Un uomo di 25 anni è stato immediatamente arrestato sul posto con l'accusa di omicidio e stando a vari media britannici, si tratterebbe di un cittadino britannico di origine somala. "I primi elementi dell'indagine hanno rivelato una potenziale motivazione legata all'estremismo islamista", ha detto in un comunicato la polizia sabato notte. Il politico è deceduto sul luogo dell’attacco a seguito delle gravi lesioni subite e nonostante il pronto intervento dei soccorsi.

 
AFP/EnCa
Condividi