Una manifestante a Varsavia (Reuters)

Polonia, in piazza per l'aborto

Migliaia di persone protestano in diverse città contro il divieto quasi totale di interruzione della gravidanza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Migliaia di persone sono scese per strada in Polonia per protestare contro il divieto quasi totale sancito da una sentenza della Corte costituzionale del Paese. La manifestazione più imponente si è tenuta a Varsavia, dove tre persone sono state arrestate per aver tentato di entrare nell'edificio che ospita la Corte costituzionale - davanti al quale è stata rovesciata della pittura rossa - ma la protesta ha interessato molte altre città.

Secondo i media polacchi già nella giornata di giovedì alcuni medici si sono rifiutati di praticare interruzioni di gravidanza per non andare contro la sentenza, che permette l’aborto solo se la vita della madre è in pericolo e nei casi di incesto e di stupro.

Secondo dati ufficiali, in Polonia ci sono meno di 2'000 aborti legali l'anno, ma le organizzazioni femministe stimano a 200'000 quelli illegali o fatti all'estero.

 
ATS/AP/sf
Condividi